Nel mare procelloso dell’arte ormai totalmente in ‘ismi e della vita ormai totalmente in forse varo una piccola vela bianca.

Lasciati l’artificio, l’enfasi, le ‘paroli difficili’, l’ermetismo, essa porta la spontaneità, la commozione, il ritmo.

Una piccola vela bianca, di Gino Borrini

Una piccola vela bianca, di Gino Borrini

Non mi è dato di restarle nocchiero. Soltanto una carezza al fasciame, una spinta lunga, una scìa, eppoi l’occhio velato di commozione fiso ad un punto bianco finché non vinto dall’orizzonte.

Confido, tuttavia, che la vela di duro canapo e l’albero di forte essenza e la prora di rigido acciaio ed il nome di mia Madre scolpito sulla poppa con invocazione benedicente riusciranno a salvare questo mio piccolo guscio dall’incontro dei flutti.

Gino Borrini, 23 Aprile 1976

Giorgio Borrini, 3 Dicembre 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...