Il dibattito di stanotte tra Hillary e Trump è stato francamente rivoltante: una rissa da osteria ove mancava soltanto il rutto libero. Ad avvantaggiarsene è stato Trump: pur nella sua settimana horribilis, Hillary non è riuscita a sferrargli il colpo del KO ed è dovuta, addirittura, difendersi dagli attacchi a occhi chiusi del rivale su temi ormai logori come lo scandalo delle mail (“andrai in galera!”) o surreali come le presunte molestie sessuali di suo marito Bill (inquadrato e scioccato, in un’immagine che peserà sulla campagna della moglie più che qualsiasi questione di politica estera).

Trump barcolla ma rimane in piedi, deve rincorrere ma non ha più nulla da perdere: in più il livello del dibattito (da spogliatoio) in cui si è ridotta la campagna presidenziale nel suo ultimo mese (il più importante) è a lui certamente favorevole.

ST LOUIS, MO - OCTOBER 09: Democratic presidential nominee former Secretary of State Hillary Clinton (L) and Republican presidential nominee Donald Trump listen to a question during the town hall debate at Washington University on October 9, 2016 in St Louis, Missouri. This is the second of three presidential debates scheduled prior to the November 8th election. (Photo by Saul Loeb-Pool/Getty Images)

ST LOUIS, MO – OCTOBER 09: Democratic presidential nominee former Secretary of State Hillary Clinton (L) and Republican presidential nominee Donald Trump listen to a question during the town hall debate at Washington University on October 9, 2016 in St Louis, Missouri. This is the second of three presidential debates scheduled prior to the November 8th election. (Photo by Saul Loeb-Pool/Getty Images)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...